Italy

Rapporto del World Economic Forum: L'energia pulita come catalizzatore per una transizione energetica positiva per la natura

I benefici per l’ambiente sono un fattore chiave nel processo di produzione di energia solare sostenibile. Quando costruiamo le nostre infrastrutture per l’energia solare e rinnovabile, poniamo una crescente attenzione su come prevenire o persino invertire il fenomeno della perdita di biodiversità in tutte le fasi del ciclo di vita di un progetto. Come possono i progetti di energia rinnovabile su larga scala migliorare le condizioni degli ecosistemi coinvolti?

Energia pulita: generare un impatto positivo sulla natura e produrre benefici

Siamo orgogliosi di aver contribuito al rapporto del World Economic Forum (WEF): Energia pulita come catalizzatore per una transizione energetica positiva per la natura.

Il World Economic Forum, attraverso le iniziative del Center for Energy and Material, sta intraprendendo azioni di collaborazione per realizzare una transizione energetica rapida e responsabile, mentre il Center for Nature and Climate sta lavorando per assicurare che questa transizione contribuisca alla protezione, al ripristino e alla rigenerazione degli ecosistemi naturali.

Nel 2023, il programma Clean Power, Grids and Electrification, sostenuto dall’Ocean Action Agenda, ha riunito esperti e leader di oltre 60 organizzazioni che rappresentano il mondo accademico, delle imprese, delle ONG e della filantropia per identificare insieme gli approcci e le best practices per una transizione energetica rapida e responsabile.

Punti chiave

Sei modi per favorire una transizione energetica con impatti positivi sulla natura

Il documento prodotto dal WEF individua sei fattori chiave per lo sviluppo dell’energia pulita che hanno “un impatto netto positivo sulla biodiversità”:

1. Azioni e politiche governative

I provvedimenti politici e i requisiti normativi rimangono tra i più forti stimoli per un’azione positiva a salvaguardia della natura. Le riforme politiche possono anche aiutare a orientare le decisioni delle imprese. Ad esempio, il nuovo provvedimento inglese Biodiversity Net Gain, in vigore dal 2024, stabilisce un requisito normativo per tutti i nuovi progetti di raggiungere come minimo un incremento netto del 10% in termini di biodiversità .

2. Parametri di misurazione

Un linguaggio comune e un sistema di misurazione personalizzato per ciascun progetto potrebbero agevolare le imprese nel confrontare i loro progressi, garantendo una valutazione obiettiva dei criteri non monetari nelle gare d’appalto e dei requisiti per le autorizzazioni. Inoltre, ciò potrebbe facilitare i processi di informazione degli investitori e di rendicontazione.

3. Leadership proiettata verso il futuro nel definire e raggiungere obiettivi ambiziosi

Sebbene l’80% degli Amministratori Delegati ritenga di avere una forte comprensione dell’impatto delle proprie attività sulla biodiversità, solo il 35% sta avviando interventi di protezione e/o ripristino della stessa. Oltre agli obiettivi a livello aziendale, un approccio settoriale può aiutare ad affrontare gli impatti e le dipendenze che i diversi settori dell’economia hanno sulla natura e sulla biodiversità.

4. Partnership per l’azione collettiva

Affrontare il legame tra energia, clima e biodiversità è una sfida nuova per molti leader. Per accelerare lo sviluppo di nuove soluzioni, approcci e strumenti, risulta fondamentale intraprendere collaborazioni e sinergie trasversali volte a testare ed accrescere gli sforzi, imparare attraverso l’esperienza e sviluppare le best practices.

5. Finanziamenti innovativi

Nuove modalità di finanziamento sono fondamentali per implementare e scalare le iniziative di conservazione e ripristino della natura all’interno della distribuzione dell’energia pulita. Le soluzioni includono strumenti come Debt-for-Nature swaps, Crediti e Certificati per la Biodiversità, Green Bonds, Pagamenti dei Servizi Ecosistemici (PES), ed altri incentivi come ad esempio quelli fiscali, sovvenzioni o meccanismi basati sul mercato per incoraggiare la conservazione e il ripristino della biodiversità.

6. Dati, tecnologia e innovazione

I dati sono fondamentali per comprendere il contesto, monitorare l’impatto dei progetti a livello globale e locale e prendere decisioni informate. Alcuni esempi:

Raggiungere obiettivi ambiziosi

Mentre i leader mondiali si impegnano per raggiungere gli obiettivi globali sul clima attraverso l’ampliamento dell’infrastruttura energetica rinnovabile, con un “investimento stimato di 4,5 trilioni di dollari entro il 2030”, Il WEF e i suoi partner stanno lavorando per garantire che ciò avvenga in modo equo e giusto. L’obiettivo è raggiungibile attraverso un approccio “nature-positive” e “people-positive”.

L’approccio “people-positive” è focalizzato sul coinvolgimento delle comunità e va di pari passo con l’attenzione per la natura per garantire impatti netti positivi sulla biodiversità.

In occasione della COP28, il WEF ha pubblicato una nuova guida C-Suite per il coinvolgimento delle comunità.

Il rapporto delinea i principi fondamentali per stabilire e coltivare partnership con le comunità locali, fornendo indicazioni per costruire fiducia e trasparenza attraverso il loro coinvolgimento. Questo richiede un’evoluzione dei nostri processi aziendali e operativi, con un’attenzione particolare al coinvolgimento della comunità e all’integrazione di partnership locali lungo l’intero ciclo di vita del progetto” ha affermato Kareen Boutonnat, CEO EMEA e APAC di Lightsource bp.

Dare il buon esempio

Riteniamo che le aziende produttrici di energia rinnovabile possano e debbano essere un catalizzatore di approcci “nature positive” e “people positive”, nel tentativo di raggiungere gli obiettivi climatici globali attraverso l’energia sostenibile.

Penny Laurenson, Global Head of Sustainability & Director of Environmental Affairs, EMEA e APAC di Lightsource bp, insieme ad altri membri del team, sta collaborando attivamente con il WEF su entrambi gli aspetti, contribuendo allo sviluppo di standard globali positivi per le comunità e la natura.

Siamo consapevoli della necessità di agire in prima persona e abbiamo fissato per i nostri parchi solari l’ambizione di ottenere un incremento netto in termini di biodiversità entro cinque anni di attività, dove possibile. Per saperne di più sul nostro impegno per la tutela dell’ambiente.

Coinvolgere le comunità

Sviluppando progetti globali abbiamo compreso il ruolo cruciale che le comunità locali rivestono nella transizione energetica.

Siamo, infatti, impegnati a promuovere un coinvolgimento aperto nell’ambito dei progetti di energia rinnovabile per massimizzare le opportunità di ottenere impatti positivi. Collaboriamo con le comunità locali e cerchiamo nel contempo di comprendere le loro esigenze, investiamo sul territorio locale ed educhiamo e responsabilizziamo le generazioni future. Il coinvolgimento delle comunità orienta i processi aziendali e il lavoro dei nostri team.

Per saperne di più sul nostro impegno in materia di responsabilità sociale.

Un vantaggio per energia, clima, persone e natura

Come sottolinea il rapporto del WEF, la soluzione per ottenere un impatto positivo a lungo termine sugli ecosistemi, aumentare la biodiversità e proteggere gli habitat naturali, consiste nell’incorporare approcci responsabili lungo tutto il ciclo di vita dei progetti di energia pulita.

Concentrandosi sui sei fattori chiave elencati e con la collaborazione di imprese, governi, gruppi civili e altri attori, è possibile raggiungere una transizione energetica sicura, sostenibile e positiva per la natura.

Spesso si pensa che la crescita e l’espansione siano un gioco a somma zero. Quello che il WEF e i suoi partner stanno portando avanti è un approccio “people-positive” e “nature-positive” in grado di abilitare la transizione verso l’energia pulita, una soluzione vantaggiosa per tutti.

Attraverso il nostro lavoro con i progetti di energia solare siamo orgogliosi di partecipare attivamente a queste iniziative globali, agendo prima di tutto al nostro interno e dando il buon esempio.

Per saperne di più sul nostro impegno per la tutela dell’ambiente e la responsabilità sociale.

Leggi il documento completo del World Economic Forum: Energia pulita come catalizzatore per una transizione energetica positiva per la natura.

Notizie

20 May, 2024

Seminare la sostenibilità: il nostro approccio a sostegno degli impollinatori e dell’agricoltura

Lightsource bp crede fortemente che la produzione di energia rinnovabile e la tutela dell’ambiente vadano di pari passo.

Leggi la storia

13 May, 2024

Esperti del settore: attività agricole ed energia solare possono lavorare in sinergia

La coesistenza tra agricoltura e i progetti di energia solare può assumere molteplici forme e generare vantaggi reciproci.

Leggi la storia

29 Apr, 2024

I pannelli solari funzionano anche nelle giornate nuvolose?

Infatti, i pannelli solari fotovoltaici sfruttano la luce del giorno, piuttosto che la luce diretta del sole o il calore.

Leggi la storia